Sunken Garden e‘ uno dei giardini progettati per l’esposizione Orti Culturale di Pechino 2013, ed e‘ locato  nella regione Fengtai di Pechino.L’idea di lavorare con un “terreno sommerso“ nasce dalla missione di creare un esperienza intima e nel contempo intensa, combinata con una forte sensazione di armonia con l’ambiente circostante e  di contemplazione piu‘ privata.

Sunken Garden

TIPOLOGIA Giardino espositivo 
STATO Costruito 
LUOGO Pechino, Cina
ANNO 2013 
CLIENTE Beijing Department of Construction Management of Horticultural Exposition

DESIGN TEAM 甘力, 廖晓飓,, 蔡恬岚 ,李翔 
COLLABORATORS GroundLab 李卓, Alfredo Ramirez, Eduardo Rico, Marta Postigo and Aleksandra Cicha

Il progetto prende ispirazione dai concetti presenti nella tradizione dei giardini di Suzhou, come l’elemento della roccia, dello sperone e l’equivalente occidentale della grotta, per poi arrivare, viaggiando nello spazio e nel tempo, all’immagine dei giardini pensili ed al concetto di cortile sommerso. Il risultato e‘ una combinazione di intense distorsioni del terreno e un acuto senso di tridimensionalita‘, dove ci si sente avvolti dal cemento, dal metallo  e dalla vegetazione, liberi di esplorare una versione concentrata di un microcosmo, in una serie di paesaggi tascabili perfetti per consentire la riflessione personale, il relax o la massima giocosita‘. La prima idea e‘ quella di creare un canyon, come un paesaggio compresso nello spazio di un corridoio. I canyon naturali hanno sia la qualita‘ esser spazi con l‘intensa qualita‘ spaziale, ambienti raccolti, ma al contempo ereditano le caratteristiche di formazioni geologiche stratificate, mostrando gli strati, le crepe e le faglie della roccia matrice.

Plasma ha voluto dare questa sensazione di spessore e formazione originale, per esplorare come gli elementi architettonici possono fabbricare un passaggio in cui materiale, ombra e raccoglimento dettano la principale esperienza spaziale.

I vasi hanno la funzione di formare meandri di elementi all’interno di un paesaggio piu‘ ampio, ricreano una versione su larga scala dell’elemento del masso roccioso del giardino SuZhou e vanno a miniaturizzare il paesaggio totale. Alcuni dei giardini tradizionali inoltre incorporano, a loro volta, un elemento di circolazione creato tramite l’utilizzo di rocce, cosi si vanno a creare paesaggi in miniatura ma anche belvederi e punti di osservazione. Il concetto del “Sunken Ground“ utilizza queste tradizioni per andar a generare un’esperienza diversificata, dove i livelli all’interno dei vasi sono stati concepiti affinche‘ i visitatori possano sperimentare in toto la piena tridimensionalita‘ del parco, arrampicarsi in cima ai vasi, guardare ad altri vasi e al flusso delle persone intorno. Infine, per quanto riguarda il pavimento e i disegni in pianta, questi si sviluppano per l’intero sito, dando una sensazione di totalita‘ e continuita‘ ed anche di armonia a tutto il parco. Questi vasi, che contengono un ambiente ecologico non autoctono del parco in per se‘, sono simili tra loro in termini di materiali. Ma a causa del fatto che vanno a creare una inclusione, i visitatori non saranno in grado di accedervi. Dentro a questi spazi chiusi sono posti un insieme di sistemi ecologici artificiali che sono anch’essi autosufficienti, nei quali verranno utilizzati degli strumenti tecnici.